Ultime notizie
Home » NEWS INTER » Nagatomo: “Vi racconto tutto: sulla mia infanzia vi dico che…”

Nagatomo: “Vi racconto tutto: sulla mia infanzia vi dico che…”

Fonte: Paolo Bruno/Getty Images

Non parla molto anche se è un giapponese atipico ma quando lo fa è un fiume in piena, Yuto Nagatomo, il terzino sinistro dell’Inter. Grande amico dell’altro nerazzurro Wesley Sneijder, Nagatomo è stato intervistato dal portale nipponico “The Asahi Shimbun” e ha rilasciato alcune dichiarazioni molto interessanti, parlando della sua esperienza in Italia e dei suoi obiettivi per il futuro.

Ecco le parole del calciatore 25enne ai giornalisti giapponesi:

“Mi accordo di essere cambiato per molti aspetti, poco a poco. Sino ad ora non avevo ad esempio alcun interesse per i fiori, mentre realmente sono diventati per me una grande passione. Sono riuscito ad affermarmi in una squadra come l’Inter e giocare con una responsabilità del genere ti mette l’ansia di poter commettere un errore. Quelli che sfuggono alle critiche sono i gli uomini che riescono a controllare queste sensazioni e le affrontano come una sfida e con coraggio. Quando la squadra sta bene, viene tutto più facile. Io penso a dare ancora di più quando la squadra non brilla particolarmente in campo. Nella mia infanzia sono stato cresciuto da un solo genitore e voglio ripagare mia madre per tutti gli sforzi che ha fatto per me in questo percorso. Porto con me molte cose dei suoi insegnamenti, senza di questi non sarei riuscito a fare la carriera che ho fatto. Voglio vivere come mia madre, lei per me è l’esempio da seguire. Il Pallone d’Oro? Questo non mi interessa particolarmente, io punto ad essere il numero uno al mondo per valori umani oltre che calcistici, vogli pensare di me stesso in quest’ottica. Ovviamente il mio obiettivo finale è quello di diventare il terzino più forte al mondo”.

di Alberto Pitton


Articolo letto 3.809 volte.

Leggi anche

Inter-Chievo-Kuzmanovic

Kuzmanovic: “Quanti errori arbitrali! Noi abbiamo perso molti punti importanti con le piccole.”

Follow Ultimamente compare spesso il nome di Zdravko Kuzmanović  nella formazione titolare che, anche nella partita contro ...

7 commenti

  1. con queste parole ….lo sei già……vai avanti piccolo grande yugo.

  2. Alessandro Samaja

    nagatomo :) parole fantastiche

  3. PICCOLO DI FISICO MA GRANDISSIMO DENTRO.ONERE A TE YUKO.SEI GIA' UN CAMPIONE

  4. yuto 6 un grande di poche parole ed molta umiltà grandissimo

    yuto sei uno di grande umiltà e poche parole grandissimo campione

  5. Alberto Meneghetti

    ma uno di voi vuole azzeccare il nome cazzo…si chiama YUTO no yugo o yuko!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 1 = tre

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>