martedì , 21 ottobre 2014
ULTIMISSIME
Home » NEWS INTER » Silvestre: “Ho scelto l’Inter perchè…”

Silvestre: “Ho scelto l’Inter perchè…”

Per Matias Silvestre, neo-acquisto dell’Inter proveniente dal Palermo, è arrivato il momento di presentarsi alla stampa.

L’evento è stato così introdotto da Marco Fassone: “E’ un giorno molto importante, perché Silvestre e Handanovic rappresentano lo spirito e l’emblema dell’Inter di quest’anno. La società ha creduto in loro, rivestono una notevole importanza per classe, età, entusiasmo, sono il prototipo dei giocatori che vogliamo qui all’Inter“, le parole del direttore generale nerazzurro, dal sito inter.it.

Sono molto felice, sono arrivato nel momento giusto della mia carriera, con l’esperienza giusta e tanta voglia di fare bene – ha dichiarato invece il difenosore -. Avrò la responsabilità di sostituire Lucio? Sarà una responsabilità importante, certo, ma sono pronto. Ci sarà tanta concorrenza per il ruolo di difensore centrale, ma io mi sento pronto e cercherò di guadagnare la fiducia di tutti. Le mie caratteristiche? Sono un giocatore con un buon gioco aereo, mi riconosco come un tempista, sono sicuramente diverso dagli altri miei compagni quanto a caratteristiche, ma questo anche perché non ci sono mai due giocatori uguali. Io, come loro, in ogni caso daremo il massimo“.

Sulla possibilità di giocare terzino: “Ho dato subito la mia disponibilità all’Inter, a Catania del resto qualche volta ho fatto il terzino destro. È normale che il mio ruolo preferito sia quello del centrale ma posso fare anche il terzino destro“.

Tanta disponibilità e voglia di fare bene dunque: “Siamo un gruppo forte e ci stiamo preparando bene, l’obiettivo è vincere da subito, dalla prima gara. Perché ho scelto l’Inter e non un’altra delle squadre che erano interessate a me? Ci sono state altre squadre interessate, è vero, ma io ho voluto sempre l’Inter, un grande club. Determinante è stata anche la quantità di connazionali, un vantaggio per me nell’ambientamento. Come mi trovo in coppia con Samuel? Mi sto trovando molto bene con lui ma anche con gli altri compagni. Di Samuel conosciamo la sua classe e la sua carriera, mi sarà di grande aiuto. Così come Zanetti: ho parlato con lui, mi ha stupito perché lo conoscevo come avversario, ora è un onore averlo come compagno. È carico, come tutto il gruppo, ci aspettiamo un grande anno“.

Uno sguardo al passato – Catania e Palermo – e uno al futuro, al primo derby di Milano: “Ho fatto una buona esperienza a Catania e a Palermo, ringrazio entrambi i club per quanto mi hanno dato e insegnato. Ora però darò il massimo qui, per iniziare la stagione al top. Il derby di Milano diverso da quelli che ho giocato? Avrò Ibrahimovic come avversario? Ho giocato tanti derby in Sicilia, questo però che arriverà, quello di Milano, è il più importante del campionato italiano. Ora, in ogni caso, non sto pensando al derby ma alla prima di campionato e ancora prima all’Europa League. Solo dopo al derby. Il Milan comunque è una grande squadra, la rispetto, la rispettiamo. E Ibra è uno degli attaccanti più forti al mondo. Ci prepareremo bene“.

Anche da Silvestre poi, i complimenti a Pinzolo e alla Val Rendena: “Siamo stati accolti molto bene qui in Trentino, è molto bello allenarci con tanta gente ogni giorno, questa gente ti dà la carica, ti dà forza in più. E noi ci stiamo preparando molto bene, avremo meno tempo del solito ma abbiamo già iniziato a lavorare forte e con la palla, daremo il massimo“.

di Redazione


Articolo letto 567 volte.

About Redazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


− sei = 2

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>