venerdì , 25 luglio 2014
ULTIMISSIME
Home » NEWS INTER » Moratti: “Compreremo una stella ma sarà un giovane. Lo stadio…”

Moratti: “Compreremo una stella ma sarà un giovane. Lo stadio…”

Dalle colonne del Corriere dello Sport, è lo stesso Massimo Moratti a raccontare il nuovo progetto che ha in mente per la sua Inter: “Abbiamo pronto un progetto interessante. Dobbiamo però valutare alcune cose, fare sì che tutto torni, anche perché il progetto è oneroso. Dobbiamo fare la massima attenzione e considerare al meglio tutti gli aspetti“.

Sul nuovo stadio di proprietà: “Confermo, esiste quest’idea di un progetto nuovo stadio. Un impianto di proprietà è necessario per le società moderne, abbiamo accelerato su questo fronte. Malgrado in Italia non sia facilissimo costruire uno stadio, credo che ciò sia importante, un qualcosa di fondamentale per i club almeno sotto due punti di vista. Uno stadio di proprietà consente maggiori ritorni economici, introiti che in questa fase delicata dell’economia sono utilissimi. Quello che è accaduto ai club inglesi con questi impianti è sotto gli occhi di tutti. Capisco il legame con lo stadio dove la squadra ha giocato per anni, ma avere un casa tua, sicura, la considero una forma di rispetto nei confronti dei tifosi“. La decisione sembra quindi ormai presa: “Stiamo andando avanti molto decisi su questo fronte, molto più decisi rispetto al passato. Se decidiamo di partire, il tutto potrebbe essere non così lontano. Stiamo approfondendo al meglio i discorsi. Se tutti i riscontri saranno positivi, a breve potrebbero esserci novità“. E i cinesi, come vi avevamo anticipato, potrebbero avere un ruolo chiave nella costruzione del nuovo impianto: “Questa società cinese mi ha invitato perché ci può essere un interessamento da parte loro per costruire lo stadio. Vediamo cosa succederà“. Intanto è arrivato Fassone: “Fassone è bravo e ha esperienza nella costruzione dello stadio. Non lo abbiamo perso per questo, anche se è stato uno dei fattori per cui è stato scelto“.

Si passa poi al calciomercato: “Leggo e ascolto una serie di disegni interessanti per uno sportivo, operazioni che ti mettono nelle condizioni di poter avere i giocatori che desideri, ma il sistema nel suo insieme non consente certi tipi di investimento. Ci vorrà attenzione per fare le cose“. Esiste nel presidente la consapevolezza che bisogna rinforzare la squadra per tornare grandi? “Ci siamo mossi e abbiamo definito operazioni che noi riteniamo importanti come Palacio e Guarin. Adesso stiamo studiando il completamento della squadra. Il prossimo obiettivo? Vogliamo ringiovanire la rosa. Siamo pronti a comprare una stella“. Lucas? “Sicuramente è molto bravo, ma costa molto…“.

Il confronto tra Stramaccioni e Mourinho: “L’ho fatto perché so che loro due si sentono. Magari dopo aver vinto, Stramaccioni andrà via, proprio come ha fatto Mourinho. E’ giovane ed è bravo. Mi sembra giusto che abbia il modo e il tempo per poter organizzare il suo lavoro. Noi crediamo in lui, vogliamo costruire l’Inter del futuro con lui e questo contratto, a mio avviso, è il modo giusto per fargli sentire la fiducia da parte nostra“.

di Redazione


Articolo letto 1.158 volte.

About Redazione

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


cinque − 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>