mercoledì , 23 aprile 2014
ULTIMISSIME
Home » CALCIOMERCATO » Milito: “Palacio, Lavezzi, Silvestre e torniamo competitivi!”

Milito: “Palacio, Lavezzi, Silvestre e torniamo competitivi!”

Diego Milito sogna un attacco tutto argentino per la sua Inter. Bene Palacio secondo il “Principe“, ancora meglio se dovesse aggiungersi anche Lavezzi. Così il 22 nerazzurro nell’intervista concessa al Corriere dello Sport: “Con Rodrigo Palacio e Ezequiel Lavezzi in attacco sono convinto che si vola“. Attenta quindi Juventus perchè “il gap così verrebbe di certo ridotto“.

Di seguito le altre risposte dell’attaccante al quotidiano sportivo romano.

I NUMERI DELLA TERZA STAGIONE ALL’INTER

Come numeri individuali sono contento, ma avrei barattato volentieri i gol segnati per vincere lo scudetto. Ho eguagliato il mio primato stabilito col Genoa, dopo un primo periodo di difficoltà nel quale i punti non arrivavano e io sbagliavo i gol. Vincere il titolo di capocannoniere comunque non è mai stato il mio obiettivo. Non sono egoista, penso a giocare per la squadra. Baratterei una vittoria di squadra, con la classifica marcatori”.

IL RAPPORTO CON STRAMACCIONI

Il mister è veramente un grande. Ha dato grande serenità alla squadra. Anche quando abbiamo perso i sono viste discrete prestazioni. All’Inter può fare grandi cose. Mi piace il suo calcio offensivo, perché mi da più opportunità per fare gol“.

LE DIFFICOLTA’ DEI SUOI COMPAGNI DI REPARTO

E’ stato un anno particolare un po’ per tutti. Pazzini resta un grande, anche se in questa stagione non ha brillato. Spero torni a segnare per l’Inter. Anche Forlan ha avuto una stagione sfortunata  in cui ha avuto tanti problemi fisici, un po’ come la mia stagione passata. Arrivare dalla Liga ed esprimersi bene in Serie A non è facile. Non so se resterà, ma spero di si in quanto è un campione“.

SU RODRIGO PALACIO

E’ un grande attaccante che può fare la prima e la seconda punta. Ha qualità, salta l’uomo e sa segnare. Per me farà bene e si adatterà in fretta. Se arriverà potrà contare sull’esperienza di una carriera nella quale ha segnato tanto. In Italia non ha giocato per una grande, ma ha giocato per il Boca Juniors e per la nazionale argentina. E’ anche un’ottima persona. Si adatterà presto anche al gruppo. Ci sono tanti argentini e conosce bene il calcio italiano. Il codino? No dai. Lasciamoglielo“.

IL CALCIOMERCATO

La società si muove molto bene. E’ importante chiudere quanto prima le trattative per avere un gruppo pronto in vista dei preliminari. Partire dopo avrebbe voluto dire niente preliminari di Europa League. La Champions ci mancherà, ma se vincessimo l’Europa League sentiremo di meno l’assenza“.

SU MATTIA DESTRO

Ha fatto il ritiro in America con noi qualche anno fa. Da allora è molto migliorato. Ha fatto benissimo a Siena e ora merita una grande squadra“.

SU MATIAS SILVESTRE

E’ uno tosto. Meglio averlo in squadra che come avversario“.

LA BATTAGLIA PER IL PROSSIMO SCUDETTO

Abbiamo un grande gruppo e poi sono convinto che i dirigenti faranno un mercato importante. La parola rifondazione non è adatta perché la base è solida. Sta a tecnico e società scegliere gli innesti mirati per migliorare la squadra“.

MOURINHO, IL REAL MADRID E IL SUO FUTURO

Gli ho fatto i complimenti per sms. Ha battuto una grande come il Barcellona. Io al Real? E’ passato tanto tempo, lasciamo stare. Mi piacerebbe rispettare il mio contratto con l’Inter sino al 2014. Poi al Genoa? Non saprei. Il Genoa è una squadra importante per me. Ho grande affetto, ma ora penso solo all’Inter. Se ci sarà possibilità però tornerei al Racing, la squadra della mia vita. L’Argentina? Ci sono tanti grandi attaccanti, ma una chiamata in futuro mi farebbe piacere. Il mio primo pensiero è solo l’Inter“.

di Marco Gugliotta


Articolo letto 376 volte.

About Marco Gugliotta

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


− 1 = sette

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>