mercoledì , 22 ottobre 2014
ULTIMISSIME
Home » NEWS INTER » Moratti: “Zarate? Si può fare un pensiero. Per lo scudetto tifo…”

Moratti: “Zarate? Si può fare un pensiero. Per lo scudetto tifo…”

Fonte: Uefa.com

Intercettato dai giornalisti in occasione dell’aperitivo di inaugurazione del “Botinero”, nuovo ristorante di Javier Zanetti e Esteban Cambiasso, Massimo Moratti si è espresso a 360° riguardo all’attuale situazione dell’Inter, e non solo.

I nerazzurri, dopo la vittoria col Siena, sembrano essersi rifatti sotto per il terzo posto, anche se questa rincorsa potrebbe essere iniziata troppo tardi a causa delle tante partite perse, e Moratti questo lo sa bene: “Ogni punto perso ci fa pentire sempre. Per esempio, bastava vincere contro il Cagliari a Trieste per essere più vicini al terzo posto e questo ci fa capire quanto bisogna fare attenzione. Sono tutte gare difficili, avversari che hanno il nostro stesso interesse. La volontà c’è e ora mi sembra anche che ci sia qualcosa di nuovo che ci fa sperare”.

Qualcosa di nuovo che è identificabile in Andrea Stramaccioni e le sue idee; una scelta a detta di tutti coraggiosa, anche se il presidente sottolinea che “se è stato scelto è perchè c’erano speranze. E non era facile”.

Tra le novità introdotte dal nuovo tecnico, spicca sicuramente il rilancio di Mauro Zarate, ieri alla terza partita consecutiva da titolare. Il riscatto dell’argentino resta un’ipotesi lontana visto l’elevato costo, anche se per Moratti “se continua così si può fare un pensiero”.

Col cambio di allenatore, il numero uno nerazzurro sembrerebbe aver recuperato quell’entusiasmo perso durante le gestioni di Gasperini e Ranieri, anche se lui non è d’accordo: “Ma come non avevo entusiamo… Non mi avete visto ieri come saltavo? Scherzi a parte, le motivazioni ci sono sempre, più che altro c’è la passione”.

Sul finale di campionato, in bilico anche per quanto riguarda la lotta scudetto, Moratti avrebbe un desiderio particolare: “Sono ammirato dalla Juventus, che sta facendo molto bene, gioca bene e con un gioco efficientissimo, certamente è una novità, qualcosa che non ci aspettavamo quest’anno e che invece è arrivato. Il Milan resta forte strutturalmente. Chi vorrei che vincesse il titolo? Il Napoli”.

 

Alessandro Bai

alessandro.bai@intertiamo.it 

di Alessandro Bai


Articolo letto 1.252 volte.

About Alessandro Bai

2 commenti

  1. Il presidente ne capisce di calcio, dopo le dichiarazione che la juve gioca bene, bene bisogna spiegargli al presidente che l'allenatore della juve ha fatto fuori Toni-Amauri-Iaquinta-Pazienza-Elia e Krazic, quanto costa sto 1° posto, nell'inter non è possibile accantonare i senatori accantonano gli allenatori la differenza e questa

  2. Buon giorni sono Corrado dalla Sicilia , volevo dare la mia opinione circa questo campionato negativo, a ,mio modo di vedere come sono andate le cose calcisticamente il tutto è scaturito dalla pessima campagna acquisti, e di non aver fatto un vero programma alla fine del campionato scorso, faccio presente altresì che è stato uno sbaglio , cacciar Gasperini , ciò premesso dovrebbero gli addetti ai lavori andar a scoprore i veri talenti girando x le Società dove si gioca il vero calcio , e dove nascono i veri campioni, esempio dove circola poco denaro , ma tanto talento auguri per una buona fene di campionato , augurando di fare una buona scelta x il prossimo campionato , ma già siamo in netto ritardo forza "INTER"

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


5 + = dieci

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>